logo

Slot Machine: Federconsumatori valuta positivamente l’ordinanza del Comune di Fiorano che limita le ore d’uso.

Federconsumatori accoglie positivamente l’adozione da parte del sindaco di Fiorano dell’ordinanza che limita in tutto il territorio comunale l’utilizzo delle slot machine, videopoker e tutte le altre apparecchiature che prevedono vincite di denaro, ordinanze già in vigore anche in altri comuni tra cui il Comune di Modena.

Da anni Federconsumatori svolge un’attività di sensibilizzazione sui rischi legati alla dipendenza dal gioco d’azzardo organizzando iniziative pubbliche rivolte all’intera popolazione, oltre 650 persone abbiamo incontrato negli ultimi 16 incontri, lezioni nelle scuole, circa 500 ragazzi hanno partecipato alle lezioni e collaborando con diverse istituzioni tra cui il Comune di Modena e Azienda USL di Modena.

Quindi un provvedimento, come quello adottato dal Comune di Fiorano, che cerca di disincentivare l’utilizzo di slot machine e videopoker non può essere che positivo anche a tutela di fasce sociali deboli, tra cui i giovani, e fare in modo che il gioco non si trasformi in G.A.P. (Gioco d’azzardo patologico), che il gioco rimanga un momento di svago e non uno stile di vita.

Dal momento che la nostra esperienza ci porta a dire che spesso i soggetti affetti dalla cosiddetta “Ludopatia” possono incorrere in situazioni di sovraindebitamento, nel mese di settembre apriremo uno sportello dedicato, pensiamo che ogni azione di contrasto e limitazione debba essere visto come un attività che prova ad arginare il fenomeno.

E’ importante che i vari soggetti del territorio (associazioni, istituzioni, operatori commerciali) continuino a fare rete per sostenere i vari progetti legati al tema con l’obiettivo di sviluppare sinergie tra gli stessi e puntare all’eliminazione delle Slot Machine nei pubblici esercizi e attività commerciali.

Maurizio Guidotto

Presidente Federconsumatori Modena

"Realizzato nell'ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015"

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo. close [ informativa ]