logo

Nuova legge sulla concorrenza. Quali le novità?

 La nuova legge sulla concorrenza, in vigore dal 1° settembre, ha introdotto molte regole e novità che avranno riflesso sulla vita dei cittadini/consumatori, anche se non tutte queste novità saranno positive, specialmente in campo energetico, assicurativo e farmaceutico. Ecco in sintesi alcune di queste novità.

Telefoni e pay tv.

Le spese relative al recesso o trasferimento ad altro operatore, devono essere comunicati ai clienti al momento in cui viene stipulato il contratto e non alla disdetta, come è avvenuto solitamente finora e deve essere commisurato al valore del contratto.

La durata dei contratti non potrà avere una durata superiore a ventiquattro mesi. Inoltre gli operatori non potranno attivare servizi in abbonamento senza un consenso espresso e documentato da parte del consumatore.

I contratti devono potere essere disdetti con modalità telematiche (mail), quindi gli operatori non potranno più pretendere che i clienti comunichino il recesso con raccomandata postale accompagnata dal fax.

Call center.

Il pagamento della tariffa dei call center inizierà soltanto nel momento in cui risponde un addetto. Quindi saranno esclusi dal calcolo i tempi di attesa.

Luce e gas.

Dal 1° luglio 2019 sparirà il servizio pubblico sul gas e energia elettrica, il cosiddetto mercato a maggior tutela. Ai clienti che non hanno già scelto un fornitore sul mercato libero, dovrà essere data da gennaio 2018, da parte del proprio fornitore, un’adeguata informazione sul passaggio al mercato libero.

Gli operatori della vendita di energia elettrica e gas dovranno promuovere nei propri siti almeno un’offerta di fornitura a prezzo variabile e un’offerta a prezzo fisso, oltre a darne comunicazione all’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

In merito alla somministrazione dell’acqua con il sistema di misura a contatore, dovrà essere stabilito le modalità affinché le bollette contengano, almeno una volta all’anno, l’indicazione dell’effettivo consumo dell’acqua.

Entro gennaio 2018, dovrà essere realizzato un portale grazie al quale i consumatori potranno confrontare le offerte di fornitura di energia elettrica e gas. Gli operatori sono tenuti a trasmettere le proprie offerte all’Autorità per la pubblicazione sul portale.

Assicurazioni

Dovranno essere previsti sconti sul Rc Auto per i clienti che installano la scatola nera, accettano di sottoporre il veicolo a ispezione o di collocare un dispositivo che impedisce di accendere il motore se si è bevuto oltre il limite consentito. Inoltre, dovranno essere applicati degli sconti significativi per gli automobilisti virtuosi che risiedono nelle aree con maggior frequenza di incidenti e con prezzi medi maggiori.

Biglietti dei bus.

I concessionari del trasporto pubblico locale dovranno fornire, da gennaio 2018, la possibilità di acquistare i biglietti e gli abbonamenti via internet.

Imprese turistiche-ricettive.

Gli alberghi saranno liberi di proporre alla clientela offerte migliori rispetto a quelle dei siti internet di prenotazione online.


 

"Realizzato nell'ambito del Programma generale di intervento della Regione Emilia Romagna con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello sviluppo economico. Ripartizione 2015" 

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo. close [ informativa ]