logo

Da un'idea di Federconsumatori Modena nasce il Progetto Food Bag.

Contrastare lo spreco alimentare attraverso il recupero delle eccedenze, questo l’obiettivo del progetto Food Bag che prevede un protocollo d’intesa siglato oggi nella sede della Camera di Commercio di Modena dai seguenti promotori: Camera di Commercio di Modena, Comune di Modena, Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena, Gruppo Hera s.p.a., Federconsumatori, Movimento Consumatori, Adiconsum Emilia Centrale, Confconsumatori, CNA Modena, Confcommercio Modena, Confesercenti Modena, Licom Lapam Federimpresa, Consorzio Modena a Tavola.

L’idea è nata per attuare pienamente la Legge 19/08/2016 n. 166 “Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi”. Il progetto Food Bag infatti intende sperimentare la creazione di un circuito di esercizi di ristorazione in cui sia offerta e promossa ai clienti la possibilità di portare a casa, in modo sicuro e igienico, l’eventuale cibo avanzato al fine di favorire una tipologia di consumo più etica, virtuosa e responsabile. La food bag può avere un ruolo strategico per vincere questa sfida dal punto di vista culturale e accompagna il cittadino in un nuovo percorso di consapevolezza, allungando la vita di un prodotto altrimenti destinato a finire nella spazzatura. Il progetto prevede la realizzazione di un contenitore funzionale ed accattivante, che sarà reso disponibile nei ristoranti raggiungendo tanti cittadini e famiglie per dare un nuovo valore al cibo. Le eco-vaschette saranno prodotte in materiale idoneo al contatto ed al trasporto di alimenti, ecologico, certificato, biodegradabile e compostabile. La realizzazione delle prime 8 mila vaschette sarà sostenuta dalla Camera di Commercio ed Hera, da sempre attiva nel promuovere e sostenere iniziative di lotta allo spreco, non solo alimentare, e a favorire buone pratiche per incentivare il riuso e ridurre la produzione di rifiuti. La Camera di Commercio, in collaborazione con le associazioni imprenditoriali e con il Consorzio Modena a Tavola, svolgerà una promozione capillare dell’iniziativa presso i ristoratori della provincia; il consorzio si occuperà della distribuzione gratuita delle food bag ai ristoratori che decideranno di aderire.

Per identificare il progetto e renderlo facilmente riconoscibile ai consumatori, i partner hanno chiesto al Liceo Artistico Venturi di realizzare un logo ad hoc che è stato registrato come marchio da parte dell’ente camerale. 

Federconsumatori Modena nel corso dei prossimi mesi continuerà la propria azione di informazione ed educazione sullo spreco alimentare e promuoverà il progetto Food Bag sia nelle scuole modenesi coinvolgendo ragazze e ragazzi, sia attraverso incontri pubblici coinvolgendo i consumatori.

File allegati

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo. close [ informativa ]